Ora media - Ambrosiano

Sabato della  3^  settimana di Avvento

acqua 021.jpg

O Dio, vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria. Alleluia.

INNI

- verso le 9 del mattino
si dice l’inno di TERZA

Tu che invocato ti effondi,
con il Padre e col Figlio unico Dio,
o Spirito, discendi
senza indugio nei cuori.

Gli affetti, i pensieri, la voce
cantino la tua lode;
la tua fiamma divampi
e gli uomini accenda d’amore.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

- verso le 12
si dice l’inno di SESTA

O Dio glorioso, altissimo sovrano,
che i tempi diversi alternando,
orni di dolce chiarità il mattino
e l’infocato meriggio avvampi,

placa la furia delle discordie,
spegni il funesto ardore dell’odio,
dona alle membra sanità e vigore,
agli animi dona la pace.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

- verso le 15
si dice l’inno di NONA

Perpetuo vigore degli esseri,
che eterno e immutabile stai
e la vicenda regoli del giorno
nell’inesausto gioco della luce,

la nostra sera irradia
del tuo vitale splendore;
premia la morte dei giusti
col giorno che non tramonta.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

SALMODIA
Salmo 118, 121-128 XVI (Ain)

Meditazione della legge di Dio
Mi ha dato di più col redimermi che col crearmi; io sono nato senza che lo sapessi, adesso sono salvato col concorso della mia volontà (S. Ambrogio).

Ant. Non abbandonarmi, o Dio, *
ai miei oppressori.

Ho agito secondo diritto e giustizia; *
non abbandonarmi ai miei oppressori.

Assicura il bene al tuo servo; *
non mi opprimano i superbi.

I miei occhi si consumano nell’attesa della tua salvezza *
e della tua parola di giustizia.

Agisci con il tuo servo secondo il tuo amore *
e insegnami i tuoi comandamenti.

Io sono tuo servo, fammi comprendere *
e conoscerò i tuoi insegnamenti.

È tempo che tu agisca, Signore; *
hanno violato la tua legge.

Perciò amo i tuoi comandamenti *
più dell’oro, più dell’oro fino.

Per questo tengo cari i tuoi precetti *
e odio ogni via di menzogna.

Gloria.

Ant. Non abbandonarmi, o Dio, *
ai miei oppressori.

Salmo 65
Inno di grazie in occasione del sacrificio
Sulla risurrezione del Signore e la conversione dei pagani (Esichio).

I (1-12)

Ant. Acclamate a Dio da tutta la terra, *
cantate alla gloria del suo nome. †

Acclamate a Dio da tutta la terra, †
cantate alla gloria del suo nome, *
† date a lui splendida lode.

Dite a Dio: «Stupende sono le tue opere! *
Per la grandezza della tua potenza a te si piegano i tuoi nemici.

A te si prostri tutta la terra, *
a te canti inni, canti al tuo nome».

Venite e vedete le opere di Dio, *
mirabile nel suo agire sugli uomini.

Egli cambiò il mare in terra ferma, †
passarono a piedi il fiume; *
per questo in lui esultiamo di gioia.

Con la sua forza domina in eterno, †
il suo occhio scruta le nazioni; *
i ribelli non rialzino la fronte.

Benedite, popoli, il nostro Dio, *
fate risuonare la sua lode;

è lui che salvò la nostra vita *
e non lasciò vacillare i nostri passi.

Dio, tu ci hai messi alla prova; *
ci hai passati al crogiuolo, come l’argento.

Ci hai fatti cadere in un agguato, *
hai messo un peso ai nostri fianchi.

Hai fatto cavalcare uomini sulle nostre teste; †
ci hai fatto passare per il fuoco e l’acqua, *
ma poi ci hai dato sollievo.

Gloria.

Ant. Acclamate a Dio da tutta la terra, *
cantate alla gloria del suo nome.

II (13-20)

Ant. Venite, ascoltate, e narrerò *
quanto ha fatto per me il Signore Dio.

Entrerò nella tua casa con olocausti, *
a te scioglierò i miei voti,

i voti pronunziati dalle mie labbra, *
promessi nel momento dell’angoscia.

Ti offrirò pingui olocausti con fragranza di montoni, *
immolerò a te buoi e capri.

Venite, ascoltate, voi tutti che temete Dio, *
e narrerò quanto per me ha fatto.

A lui ho rivolto il mio grido, *
la mia lingua cantò la sua lode.

Se nel mio cuore avessi cercato il male, *
il Signore non mi avrebbe ascoltato.

Ma Dio ha ascoltato, *
si è fatto attento alla voce della mia preghiera.

Sia benedetto Dio: non ha respinto la mia preghiera, *
non mi ha negato la sua misericordia.

Gloria.

Ant. Venite, ascoltate, e narrerò *
quanto ha fatto per me il Signore Dio.

TERZA

LETTURA BREVE
2 Pt 1, 10-11

Fratelli, cercate di render sempre più sicura la vostra vocazione e la vostra elezione. Se farete questo non inciamperete mai. Così infatti vi sarà ampiamente aperto l’ingresso nel regno eterno del Signore nostro e salvatore Gesù Cristo.

RESPONSORIO
Ascoltate, o monti, il giudizio del Signore,

Ascoltate, o monti, il giudizio del Signore, *
il giudizio del Signore con il suo popolo.

Porgete l’orecchio e udite, fondamenta della terra.

Il giudizio del Signore con il suo popolo

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Ascoltate, o monti, il giudizio del Signore, *
il giudizio del Signore con il suo popolo.

ORAZIONE
Lo sguardo del tuo Figlio unigenito, o Dio,
ci inondi di luce nel tempo presente
perché al suo ritorno ci trovi puri
da ogni macchia di colpa.
Per lui che vive e regna nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.

SESTA

LETTURA BREVE
Cfr Is 25, 8

Il Signore eliminerà la morte per sempre; egli asciugherà le lacrime su ogni volto; farà scomparire da tutto il paese la condizione disonorevole del suo popolo, poiché il Signore ha parlato.

RESPONSORIO
Sorgi, Signore.

Sorgi, Signore, *
salvami, mio Dio.

Sul tuo popolo è la tua benedizione.

Salvami, mio Dio.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Sorgi, Signore, *
salvami, mio Dio.

ORAZIONE
Guardaci, o Cristo, nostro redentore,
vieni a sollevarci dall’abisso del male
e dona alla tua Chiesa liberazione e pace.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.

NONA

LETTURA BREVE
Sir 18, 10-11

Il Signore è paziente con gli uomini e riversa su di essi la sua misericordia. Vede e conosce che la loro sorte è misera, per questo moltiplica il perdono.

RESPONSORIO
Io sono il Signore tuo Dio.

Io sono il Signore tuo Dio, *
il Santo di Israele, il tuo salvatore.

Non temere, perché io sono con te.

Il Santo di Israele, il tuo salvatore.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Io sono il Signore tuo Dio, *
il Santo di Israele, il tuo salvatore.

ORAZIONE
Lo sguardo del tuo Figlio unigenito, o Dio,
ci inondi di luce nel tempo presente
perché al suo ritorno ci trovi puri
da ogni macchia di colpa.
Per lui che vive e regna nei secoli dei secoli.

Oppure:

Guardaci, o Cristo, nostro redentore,
vieni a sollevarci dall’abisso del male
e dona alla tua Chiesa liberazione e pace.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.