Ora media - Ambrosiano

Giovedì della settimana della IV domenica dopo il Martirio di san Giovanni il Precursore
XXV settimana del tempo ordinario

estate 005.jpg

O Dio, vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.


Gloria. Alleluia.

INNI

- verso le 9 del mattino
si dice l’inno di TERZA

Tu che invocato ti effondi,
con il Padre e col Figlio unico Dio,
o Spirito, discendi
senza indugio nei cuori.

Gli affetti, i pensieri, la voce
cantino la tua lode;
la tua fiamma divampi
e gli uomini accenda d’amore.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

- verso le 12
si dice l’inno di SESTA

O Dio glorioso, altissimo sovrano,
che i tempi diversi alternando,
orni di dolce chiarità il mattino
e l’infocato meriggio avvampi,

placa la furia delle discordie,
spegni il funesto ardore dell’odio,
dona alle membra sanità e vigore,
agli animi dona la pace.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

- verso le 15
si dice l’inno di NONA

Perpetuo vigore degli esseri,
che eterno e immutabile stai
e la vicenda regoli del giorno
nell’inesausto gioco della luce,

la nostra sera irradia
del tuo vitale splendore;
premia la morte dei giusti
col giorno che non tramonta.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

SALMODIA
Salmo 118, 17-24 III (Ghimel)

Meditazione della legge di Dio
Chi è tanto grande da poter aprire gli occhi e vedere i misteri della Legge, se Cristo non glieli rivela (S. Ambrogio).

Ant. Io sulla terra sono straniero, o Dio *
non nascondermi i tuoi comandi.


Sii buono con il tuo servo e avrò vita, *
custodirò la tua parola.

Aprimi gli occhi *
perché io veda le meraviglie della tua legge.

Io sono straniero sulla terra, *
non nascondermi i tuoi comandi.

Io mi consumo nel desiderio dei tuoi precetti *
in ogni tempo.

Tu minacci gli orgogliosi; *
maledetto chi devìa dai tuoi decreti.

Allontana da me vergogna e disprezzo, *
perché ho osservato le tue leggi.

Siedono i potenti, mi calunniano, *
ma il tuo servo medita i tuoi decreti.

Anche i tuoi ordini sono la mia gioia, *
miei consiglieri i tuoi precetti.

Gloria.

Ant. Io sulla terra sono straniero, o Dio
non nascondermi i tuoi comandi.


Salmo 24
Preghiera per il perdono e la salvezza
La speranza non delude (Rm 5,5).

I (1-11)

Ant. Chi spera in te, Signore, *
non resterà deluso.


A te, Signore, elevo l'anima mia, +
Dio mio, in te confido: non sia confuso! *
Non trionfino su di me i miei nemici!

Chiunque spera in te non resti deluso, *
sia confuso chi tradisce per un nulla.

Fammi conoscere, Signore, le tue vie, *
insegnami i tuoi sentieri.

Guidami nella tua verità e istruiscimi, +
perché sei tu il Dio della mia salvezza, *
in te ho sempre sperato.

Ricordati, Signore, del tuo amore, *
della tua fedeltà che è da sempre.

Non ricordare i peccati della mia giovinezza: +
ricordati di me nella tua misericordia, *
per la tua bontà, Signore.

Buono e retto è il Signore, *
la via giusta addita ai peccatori;

guida gli umili secondo giustizia, *
insegna ai poveri le sue vie.

Tutti i sentieri del Signore sono verità e grazia *
per chi osserva il suo patto e i suoi precetti.

Per il tuo nome, Signore, perdona il mio peccato *
anche se grande.

Gloria.

Ant. Chi spera in te, Signore, *
non resterà deluso.


II (12-22)

Ant. Tengo i miei occhi rivolti al Signore, *
perché egli libera dal laccio il mio piede.


Chi è l'uomo che teme Dio? *
Gli indica il cammino da seguire.

Egli vivrà nella ricchezza, *
la sua discendenza possederà la terra.

Il Signore si rivela a chi lo teme, *
gli fa conoscere la sua alleanza.

Tengo i miei occhi rivolti al Signore, *
perché libera dal laccio il mio piede.

Volgiti a me e abbi misericordia, *
perché sono solo ed infelice.

Allevia le angosce del mio cuore, *
liberami dagli affanni.

Vedi la mia miseria e la mia pena *
e perdona tutti i miei peccati.

Guarda i miei nemici: sono molti *
e mi detestano con odio violento.

Proteggimi, dammi salvezza; *
al tuo riparo io non sia deluso.

Mi proteggano integrità e rettitudine, *
perché in te ho sperato.

O Dio, libera Israele *
da tutte le sue angosce.

Gloria.

Ant. Tengo i miei occhi rivolti al Signore, *
perché egli libera dal laccio il mio piede.

TERZA

LETTURA BREVE
1 Cor 12, 4-6
Fratelli, vi sono diversità di carismi, ma uno solo è lo Spirito; vi sono diversità di ministeri, ma uno solo è il Signore; vi sono diversità di operazioni, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti.

RESPONSORIO
Grande è il Signore.

Grande è il Signore, *
e grande è la sua potenza.

La sua sapienza non ha confini.

E grande è la sua potenza.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Grande è il Signore, *
e grande è la sua potenza.

ORAZIONE
Padre onnipotente, che hai effuso sui discepoli
lo Spirito di sapienza
e li hai mandati ad annunziare agli uomini
il mistero della salvezza,
rischiara le menti e corrobora i cuori
con la luce del tuo vangelo;
e noi, nella fiducia e nella pazienza,
proclameremo al mondo il Signore Gesù,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.

SESTA

LETTURA BREVE
Gc 4, 6b. 7. 8a
Fratelli, Dio resiste ai superbi; agli umili invece dà la sua grazia. Sottomettetevi dunque a Dio; resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi. Avvicinatevi a Dio ed egli si avvicinerà a voi.

RESPONSORIO
Dalle colpe che non vedo.

Dalle colpe che non vedo, *
assolvimi, o Signore.

Le inavvertenze chi le discerne?

Assolvimi, o Signore.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Dalle colpe che non vedo, *
assolvimi, o Signore.

ORAZIONE
Dio forte e santo,
che nel Figlio unigenito hai riscattato il mondo
e restaurato l'universo,
donaci di cantare con la voce e la vita
i prodigi della tua potenza
e di proclamare ai fratelli
il disegno mirabile della tua grazia.
Per Cristo nostro Signore.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.

NONA

LETTURA BREVE
Eb 2, 17-18
Gesù doveva rendersi in tutto simile ai fratelli, per diventare un sommo sacerdote misericordioso e fedele nelle cose che riguardano Dio, allo scopo di espiare i peccati del popolo. Infatti proprio per essere stato messo alla prova ed avere sofferto personalmente, è in grado di venire in aiuto a quelli che subiscono la prova.

RESPONSORIO
In Dio è la mia salvezza.

In Dio è la mia salvezza *
e la mia gloria.

In Dio è il mio saldo rifugio, la mia difesa.

E la mia gloria.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

In Dio è la mia salvezza *
e la mia gloria.

ORAZIONE
Quando tutto ci avversa,
ravviva in noi la speranza, Padre nostro
che ci difendi e salvi con la croce;
guidaci incolumi al tuo regno eterno,
poiché ci hai resi partecipi
della vittoria pasquale di Cristo,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.