Vesperi - Ambrosiano

Martedì della settimana della  4^  Domenica dopo Pentecoste
12^ settimana del Tempo Ordinario

Signore, ascolta la nostra preghiera.
E il nostro grido giunga fino a te.

RITO DELLA LUCE
Puro riflesso dell’eterna luce
è questa luce.
È specchio terso e fulgido
della tua gloria, o Dio.

La divina sapienza
irradia senza tramonto.
È specchio terso e fulgido
della tua gloria, o Dio.

Puro riflesso dell’eterna luce
è questa luce.
È specchio terso e fulgido
della tua gloria, o Dio.

INNO
Eterno Signore dei tempi,
tu che l'umana fatica ammanti
della diurna luce
e affidi il nostro riposo alla notte,

veglia sull'anima casta,
perché il lungo silenzio delle tenebre
non ci abbandoni indifesi
ai dardi avvelenati del demonio.

Sotto la tua custodia
non ci svigorisca il torpore,
nessun terrore vano ci tormenti
né ci seduca piacere ingannevole.

Accogli, o Dio pietoso, la preghiera
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
regna per tutti i secoli. Amen.

SALMODIA
Salmo 136, 1-6

Sui fiumi di Babilonia
Bisogna riferire questa schiavitù corporea del popolo, come un’immagine, alla schiavitù dello spirito (S. Ilario).

Ant. Se ti dimentico, Gerusalemme, *
la mia destra si paralizzi.

Sui fiumi di Babilonia, là sedevamo piangendo *
al ricordo di Sion.

Ai salici di quella terra *
appendemmo le nostre cetre.

Là ci chiedevano parole di canto *
coloro che ci avevano deportato,

canzoni di gioia, i nostri oppressori: *
«Cantateci i canti di Sion!».

Come cantare i canti del Signore *
in terra straniera?

Se ti dimentico, Gerusalemme, *
si paralizzi la mia destra;

mi si attacchi la lingua al palato, +
se lascio cadere il tuo ricordo, *
se non metto Gerusalemme al di sopra di ogni mia gioia.

Gloria.

Ant. Se ti dimentico, Gerusalemme, *
la mia destra si paralizzi.

Salmo 137
Rendimento di grazie
I re della terra porteranno le loro magnificenze (Ap 21, 24).

Ant. A te voglio cantare *
davanti agli angeli, o Dio.

Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore: *
hai ascoltato le parole della mia bocca.

A te voglio cantare davanti agli angeli, *
mi prostro verso il tuo tempio santo.

Rendo grazie al tuo nome *
per la tua fedeltà e la tua misericordia:

hai reso la tua promessa *
più grande di ogni fama.

Nel giorno in cui t’ho invocato, mi hai risposto, *
hai accresciuto in me la forza.

Ti loderanno, Signore, tutti i re della terra *
quando udranno le parole della tua bocca.

Canteranno le vie del Signore, *
perché grande è la gloria del Signore;

eccelso è il Signore e guarda verso l’umile *
ma al superbo volge lo sguardo da lontano.

Se cammino in mezzo alla sventura *
tu mi ridoni vita;

contro l’ira dei miei nemici stendi la mano *
e la tua destra mi salva.

Il Signore completerà per me l’opera sua. *
Signore, la tua bontà dura per sempre:

non abbandonare *
l’opera delle tue mani.

Gloria.

Ant. A te voglio cantare *
davanti agli angeli, o Dio.

PRIMA ORAZIONE
Ascolta, o Dio, l'implorazione della tua Chiesa
che a te rende grazie cantando
davanti agli angeli:
tu che volgi lo sguardo lontano dai superbi
e contempli gli umili con occhi di misericordia,
stendi la mano a chi cammina
in mezzo alla sventura
e, portando a compimento l'opera del tuo amore,
introduci pietoso nella vita eterna
i servi che ti invocano.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e nostro Dio,
che vive e regna con te, nell'unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

CANTICO DELLA BEATA VERGINE
Esultanza dell’anima nel Signore
Sia in ciascuno l’anima di Maria a magnificare il Signore, sia in ciascuno lo spirito di Maria a esultare in Dio (S. Ambrogio).

Ant. Guarda, Signore, la mia piccolezza.

L’anima mia magnifica il Signore *
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Gloria.

L’anima mia magnifica il Signore.

Ant. Guarda, Signore, la mia piccolezza.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.

SECONDA ORAZIONE
Assolvici, o Padre di misericordia,
da tutte le colpe,
e il tuo perdono ci consenta
di servirti con animo libero.
Per Cristo nostro Signore.

COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Nel battesimo l’acqua è il nostro sepolcro, così che possiamo risorgere rinnovati grazie allo Spirito (S. Ambrogio).

Al sacro fonte un divino lavacro
dona salute ai popoli.
In Cristo risorto la vita si rinnova.

L’acqua è un sepolcro donde l’uomo rinasce,
disserrata è la porta della morte.
In Cristo risorto la vita si rinnova.

ORAZIONE
Dio onnipotente,
fa’ risplendere su noi la tua gloria;
e il fulgore della tua luce,
riverberato sugli animi nostri
dallo Spirito santo,
confermi nella fede e nell’amore
coloro che sono rigenerati dalla tua grazia.
Per Cristo nostro Signore.

INTERCESSIONI
A Cristo, Verbo della vita, si levi la nostra supplica:
Ascoltaci, Signore Gesù.

Tu che sei stato obbediente fino alla morte,
- sostieni la nostra fede nelle prove.

Assisti gli annunciatori del tuo vangelo,
- perché siano sempre dispensatori fedeli e valorosi dei misteri del regno.

Tu che hai saziato le folle nel deserto,
- insegnaci a condividere le nostre risorse con chi è privo del necessario.

Fa’ che gli uomini politici non si chiudano nella ricerca egoistica del benessere e del prestigio nazionale,
- ma abbiano a cuore la sorte di tutti i popoli.

Dona la tua risurrezione ai nostri fratelli defunti,
- quando verrai per essere glorificato in tutti i credenti.

Docili alle parole di Cristo,
preghiamo Dio perché venga il suo regno:

Padre nostro.

CONCLUSIONE
Il Signore ci benedica e ci custodisca.
Amen.

Oppure:

La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
Amen.