Vesperi - Ambrosiano

Vesperi - Ambrosiano

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe
Vesperi secondi

01 santa Famiglia 005.jpg

Signore, ascolta la nostra preghiera.
E il nostro grido giunga fino a te.


RITO DELLA LUCE
O viva fiamma della mia lucerna,
o Dio, mia luce!
Illumina, Signore, il mio cammino,
sola speranza nella lunga notte.

Se l’animo vacilla o s’impaura,
rinvigorisci e salva.
Illumina, Signore, il mio cammino,
sola speranza nella lunga notte.

O viva fiamma della mia lucerna,
o Dio, mia luce!
Illumina, Signore, il mio cammino,
sola speranza nella lunga notte.

INNO
O luce gioiosa del cielo,
o sola speranza del mondo,
Gesù, tu nasci sulla terra e vivi
nel quieto silenzio di una casa.

Tu, piena di grazia, Maria,
nutri al tuo seno e dei tuoi baci sazi
il Verbo eterno di Dio,
che forma d’uomo e vita prese in te.

E te, scelto fra i giusti,
sposo amato e custode della Vergine,
il Figlio dell’Altissimo
onora e chiama col nome di padre.

O nobile stirpe di Davide,
segno e primizia di salvezza ai popoli,
la preghiera ascoltate
che fiduciosa sale a voi dall’anima.

Declina il sole e le cose
dileguano nell’ombra;
l’ora è struggente, e i cuori attenti invita
a levare la supplica:

regni la grazia e la virtù mirabile
della famiglia vostra benedetta
nelle case degli uomini,
calde d’amore e liete.

Signore, a te che a Nazareth
obbediente vivi,
al Padre e al santo Spirito
lode e gloria nei secoli. Amen.

RESPONSORIO
Veramente tu sei un Dio nascosto,
Dio di Israele, salvatore.

Tu insegni all’uomo la sapienza,
Dio di Israele, salvatore.

SALMODIA
Salmo 126
Ogni fatica è vana senza il Signore
Eredità del Signore sono i figli, perché sono la ricompensa di quel frutto che procedette dal grembo di Maria (S. Ambrogio).

Ant. Si manifesta al mondo colui che in cielo ha un’origine arcana; *
è nato da una donna il Creatore del mondo.


Se il Signore non costruisce la casa, *
invano vi faticano i costruttori.

Se la città non è custodita dal Signore, *
invano veglia il custode.

Invano vi alzate di buon mattino, †
tardi andate a riposare e mangiate pane di sudore: *
il Signore ne darà ai suoi amici nel sonno.

Ecco, dono del Signore sono i figli, *
è sua grazia il frutto del grembo.

Come frecce in mano a un eroe *
sono i figli della giovinezza.

Beato l’uomo *
che piena ne ha la farètra:

non resterà confuso quando verrà alla porta *
a trattare con i propri nemici.

Salmo 133
Invito alla preghiera notturna

Ecco, benedite il Signore, *
voi tutti, servi del Signore;

voi che state nella casa del Signore *
durante le notti.

Alzate le mani verso il tempio *
e benedite il Signore.

Da Sion ti benedica il Signore, *
che ha fatto cielo e terra.

Salmo 116
Invito universale alla lode di Dio

Lodate il Signore, popoli tutti, *
voi tutte, nazioni, dategli gloria;

perché forte è il suo amore per noi *
e la fedeltà del Signore dura in eterno.

Gloria.

Ant. Si manifesta al mondo colui che in cielo ha un’origine arcana; *
è nato da una donna il Creatore del mondo.


PRIMA ORAZIONE
Larga scenda la tua benedizione,
o Padre di misericordia,
sulle nostre famiglie
perché dal tuo provvido amore
ricevano l’aiuto necessario nelle difficoltà della vita
e, superato ogni affanno,
si ritrovino insieme nella felicità della tua casa.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e nostro Dio,
che vive e regna con te, nell’unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

CANTICO DELLA BEATA VERGINE
Esultanza dell’anima nel Signore
Sia in ciascuno l’anima di Maria a magnificare il Signore, sia in ciascuno lo spirito di Maria a esultare in Dio (S. Ambrogio).

Ant. Gesù rispose: «Perché mi cercavate? *
Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?».


L’anima mia magnifica il Signore *
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Gloria.

L’anima mia magnifica il Signore

Ant. Gesù rispose: «Perché mi cercavate? *
Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?».
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.


SECONDA ORAZIONE
O Dio onnipotente,
che hai mandato tra noi
il tuo unico e dilettissimo Figlio
a santificare i dolci affetti della famiglia umana
e a donare, con la sua immacolata condotta
e con le virtù di Maria e di Giuseppe,
un modello sublime di vita familiare,
ascolta la preghiera della tua Chiesa:
concedi ai coniugi le grazie
della loro missione di sposi e di educatori
e insegna ai figli l’obbedienza che nasce dall’amore.
Per Cristo nostro Signore.

COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Cantico Cfr. Col 1, 12-20
Cristo, primogenito dei risorti
Dove c’è Cristo c’è tutto; c’è la sua dottrina, la remissione dei peccati, la grazia, la discriminazione dei vivi e dei morti (S. Ambrogio).

Ant. Cristo ha amato la Chiesa e ha dato sé stesso per lei, per renderla santa, *
purificandola per mezzo del lavacro dell’acqua accompagnato dalla parola.


Ringraziamo con gioia Dio, *
Padre del Signore nostro Gesù Cristo,

perché ci ha messi in grado di partecipare *
alla sorte dei santi nella luce,

ci ha liberati dal potere delle tenebre, *
ci ha trasferiti nel regno del suo Figlio diletto,

per opera del quale abbiamo la redenzione, *
la remissione dei peccati.

Cristo è immagine del Dio invisibile, *
Generato prima di ogni creatura;

è prima di tutte le cose *
e tutte in lui sussistono.

Tutte le cose sono state create per mezzo di lui *
e in vista di lui:

quelle nei cieli e quelle sulla terra, *
quelle visibili e quelle invisibili.

Egli è il capo del corpo, che è la Chiesa; *
è il principio di tutto,

il primogenito di coloro che risuscitano dai morti, *
per ottenere il primato su tutte le cose.

Piacque a Dio di far abitare in lui ogni pienezza, *
per mezzo di lui riconciliare a sé tutte le cose,

rappacificare con il sangue della sua croce *
gli esseri della terra e quelli del cielo.

Gloria.

Ant. Cristo ha amato la Chiesa e ha dato sé stesso per lei, per renderla santa, *
purificandola per mezzo del lavacro dell’acqua accompagnato dalla parola.


ORAZIONE
Tu che ai battezzati hai voluto proporre
gli esempi della casa di Nazaret,
donaci, o Dio, di essere uniti a questa santa famiglia
quaggiù nelle virtù domestiche e nella carità
e in cielo nella gloria senza fine.
Per Cristo nostro Signore.

INTERCESSIONI
Innalziamo la nostra supplica al Verbo eterno, che ha voluto essere figlio di una famiglia umana:
Santifica la tua Chiesa.

Verbo eterno del Padre, docile e obbediente a Maria e a Giuseppe,
- insegnaci l’umiltà e la pazienza.

Maestro divino, donaci di ascoltare la tua parola e di custodirla con cuore puro e generoso,
- come Maria tua madre l’accolse e la meditò nel suo cuore.

Cristo, artefice dell’universo, che fosti chiamato figlio del falegname,
- fa’ che affrontiamo con generoso impegno il nostro lavoro quotidiano.

Gesù, che nella famiglia di Nazareth sei cresciuto in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini,
- donaci di progredire nella fede e nella carità.

Vita e risurrezione dei morti,
- concedi l’eterno riposo ai nostri parenti che sono spirati nella fede.

Resi figli nel Figlio,
fiduciosamente preghiamo:

Padre nostro.

CONCLUSIONE
Il Signore ci benedica e ci custodisca.
Amen.

Oppure:

La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
Amen.