Vesperi - Ambrosiano

Sant'Andrea, apostolo
Vesperi secondi

11-30 Sant'Andrea, apostolo 005.jpg

Signore, ascolta la nostra preghiera.
E il nostro grido giunga fino a te.

RITO DELLA LUCE
Chi mi segue, ha già vinto le tenebre:
per una strada sicura cammina.
Egli avrà la luce della vita
- dice il Signore -.

Se custodirà la mia parola,
non gusterà la morte.
Egli avrà la luce della vita
- dice il Signore -.

Chi mi segue, ha già vinto le tenebre:
per una strada sicura cammina.
Egli avrà la luce della vita
- dice il Signore -.

INNO
O pescatore di Galilea,
obbediente al comando di Cristo
getta le reti e salvaci
dall’onda fatale del mondo.

Andrea e Pietro, fratelli,
nati alla terra da un’unica madre,
nati ambedue dalla croce
alla gloria del cielo!

Identica è la stirpe,
comune la vittoria,
ma tu precedi Simone,
o primo tra i chiamati dal Signore.

A Pietro, pastore supremo,
sapientemente guida tu le Chiese:
conserva i greggi nella vera fede,
verso la vera vita.

Gesù Signore, che primo ti ha amato,
dilati in noi l’amore:
così la lode dell’unico Dio
canteremo nei secoli. Amen.

RESPONSORIO
Mentre camminava lungo il mare di Galilea,
il Signore vide Pietro e Andrea
che gettavano in mare le reti.
Li chiamò a sé, dicendo: “Seguitemi:
io vi farò pescatori di uomini”.

Ascolta, o Dio, il mio grido,
sii attento alla mia preghiera.
Li chiamò a sé, dicendo: “Seguitemi:
io vi farò pescatori di uomini”.

SALMODIA
Salmo 115
Rendimento di grazie nel tempio
Per mezzo di Cristo offriamo continuamente un sacrificio di lode a Dio (Eb 13,15).

Ant. Un uomo giusto, un amico di Dio, *
viene condotto alla morte.

Ho creduto anche quando dicevo: *
«Sono troppo infelice».

Ho detto con sgomento: *
«Ogni uomo è inganno».

Che cosa renderò al Signore *
per quanto mi ha dato?

Alzerò il calice della salvezza *
e invocherò il nome del Signore.

Adempirò i miei voti al Signore, *
davanti a tutto il suo popolo.

Preziosa agli occhi del Signore *
è la morte dei suoi fedeli.

Sì, io sono il tuo servo, Signore, †
io sono tuo servo, figlio della tua ancella; *
hai spezzato le mie catene.

A te offrirò sacrifici di lode *
e invocherò il nome del Signore.

Adempirò i miei voti al Signore *
e davanti a tutto il suo popolo,

negli atri della casa del Signore, *
in mezzo a te, Gerusalemme.

Salmo 133
Invito alla preghiera notturna

Ecco, benedite il Signore, *
voi tutti, servi del Signore;

voi che state nella casa del Signore *
durante le notti.

Alzate le mani verso il tempio *
e benedite il Signore.

Da Sion ti benedica il Signore, *
che ha fatto cielo e terra.

Salmo 116
Inno universale alla lode di Dio

Lodate il Signore, popoli tutti, *
voi tutte, nazioni, dategli gloria;

perché forte è il suo amore per noi *
e la fedeltà del Signore dura in eterno.

Gloria.

Ant. Un uomo giusto, un amico di Dio, *
viene condotto alla morte.

PRIMA ORAZIONE
Dio onnipotente, esaudisci la nostra preghiera
nella festa dell’apostolo sant’Andrea;
egli, che fu annunziatore del vangelo
e maestro della tua Chiesa,
sia sempre nostro intercessore nel regno eterno.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e nostro Dio,
che vive e regna con te, nell’unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

CANTICO DELLA BEATA VERGINE
Esultanza dell'anima nel Signore
Sia in ciascuno l'anima di Maria a magnificare il Signore, sia in ciascuno lo spirito di Maria a esultare in Dio (S. Ambrogio).

Ant. Accogli, o croce santa, chi per amore di Dio a te con umile cuore si affida; *
accogli il discepolo di Cristo Signore che fu confitto in te.

L'anima mia magnifica il Signore *
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l'umiltà della sua serva. *
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente *
e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Gloria.

L'anima mia magnifica il Signore.

Ant. Accogli, o croce santa, chi per amore di Dio a te con umile cuore si affida; *
accogli il discepolo di Cristo Signore che fu confitto in te.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.

SECONDA ORAZIONE
Dio onnipotente,
donaci di trovare e di seguire il Salvatore,
come l’apostolo Andrea, che, da lui chiamato,
abbandonò ogni cosa del mondo
per servire Gesù Cristo,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO DI SANT’AMBROGIO
La processione «stazionale» può essere fatta o al fonte battesimale o a un luogo dove ci sia un ricordo del Santo.

In te risorto, o Cristo, il padre nostro Ambrogio
del sacro tuo lavacro così cantò la gloria:
“Qui il peccatore depone l’antico fardello,
si rinnovano i cuori, pura diventa l’anima.
Qui c’è il regno di Dio, splende l’eterno disegno,
ogni giustizia nasce dall’acqua del battesimo”.

A questo fonte accorrano lieti e festosi i santi:
c’è santità che non trovi qui la sua prima origine?
Qui c’è il regno di Dio, splende l’eterno disegno,
ogni giustizia nasce dall’acqua del battesimo”.

ORAZIONE
Dio, che nel mistero salvifico del battesimo
hai purificato Ambrogio
dalla sordida vecchiezza della colpa,
preparandolo così a governare la nostra Chiesa
con animosa saggezza
e a diventare maestro eccellente della fede cattolica,
concedi a quanti si riconoscono suoi discepoli
di camminare senza macchia nella vita rinnovata
e di servire appassionatamente il Signore Gesù,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

INTERCESSIONI
Lodiamo nella gioia Cristo, pastore eterno, che è risorto dai morti per raccogliere e nutrire il suo gregge, e devotamente preghiamo:
Guidaci tu, Salvatore e Signore.

Maestro di verità, che hai voluto corroborare questa Chiesa con l’insegnamento di sant’Ambrogio, effondi sempre su di essa la tua luce,
- e donale perfetta fedeltà alla tua parola.

Sacerdote sommo, che hai prodigiosamente chiamato Ambrogio al ministero episcopale,
- colma il vescovo di questo popolo della divina sapienza e della grazia, e arricchisci i leviti col tesoro di una pietà sincera.

Adorna questi tuoi servi di ogni dono salvifico e, per i meriti di Ambrogio, stringili nel vincolo dell’amore fraterno,
- perché possano attendere alle opere di carità con impegno concorde.

Illumina i cuori dei magistrati di questa città e infiammali dell’amore per l’onestà e la giustizia,
- perché tutti possano prosperare nella libertà.

Concedi ai nostri fratelli defunti la letizia del tuo regno,
- e così canteranno per l’eternità la tua vittoria sulla morte.

Ricordando il battesimo del nostro vescovo Ambrogio,
preghiamo fiduciosamente il Padre celeste:

Padre nostro.

CONCLUSIONE
Il Signore ci benedica e ci custodisca.
Amen.

Oppure:

La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
Amen.