Noi partiamo da qui

Noi partiamo da qui

CONVERTITEVI, PERCHÉ IL REGNO DEI CIELI È VICINO»(Mt, 4,17)

Un miracolo da scoprire

 

e da ricevere

Gesù ti parla di un regno dei cieli. Ti dice che è vicino. Ma che cosa è questo regno dei cieli? Anzitutto non è una cosa "terrena". Non è un luogo "terreno". È un regno, potremmo anche dire che è una fantastica forza di vita che in un certo senso crea forme inedite di vita che finiscono per originare un “altro” mondo. È possibile entrarvi ma non è qualcosa che accade automaticamente. Bisogna “volere entrare” per entrarci. Anzi, Gesù dice che per entrare bisogna lasciarsi convertire da Lui.

Meglio, Gesù ti sta invitando a raccoglierti con tutti gli altri cristiani nella tua Chiesa. Vieni anche tu in parrocchia a incontrare Gesù.

Ma, attenzione, Gesù non ti invita affatto a uscire dal mondo. Tu resterai nella tua casa e continuerai a viere nella tua città, nel tuo posto d lavoro e in vari posti tu stai vivendo. Gesù, però, ti chiama a lasciarti da Lui convertire "dentro" di te. Lui sta pensando di farti entrare nella sua gioia di vivere. Insieme, sta pensando di convertirti perché tu possa cambiare il mondo nel quale tu in concreto vivi e riesca a trasformarlo positivamente. In esso c'è troppo male e troppe cose non vanno.
E in concreto?
In questo mese di settembre inizia un nuovo anno pastorale per la nostra parrocchia.

Due sono gli intenti iniziali.
•    Vogliamo iniziarlo con un desiderio grande nel cuore: quello di scoprire tutte le ricchezze e le bellezze del mondo di Dio.
•    In particolare, vogliamo rendere onore al nostro compatrono san Michele. Vorremmo capire meglio i contenuti di questa devozione e vorremmo anche viverli fruttuosamente.

Un appuntamento per tutti.
•    27 settembre alle ore 21.00, in chiesa
+    anzitutto staremo davanti al Signore adorando l’Eucaristia molto ben consapevoli che è Lui che ci deve convertire per farci entrare insieme nel suo regno.
+    all'interno di questo momento forte di spiritualità annuncerò la proposta pastorale complessiva di quest’anno.
Con semplicità e anche con forza mi rivolgo a tutti voi perché proprio tutti siate presenti. Non per me, ma per Gesù. Vi aspetto allora, con tanta gioia e trepidazione, desideroso di entrare insieme con tutti voi nel Regno di Dio!

Il parroco, don Andrea