Ora media - Ambrosiano

Domenica della  3^  settimana di Avvento

O Dio, vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria. Alleluia.

INNI

- verso le 9 del mattino
si dice l’inno di TERZA

È l’ora terza. Gesù Signore
sale ingiuriato la croce,
ma noi pensosi gli offriamo
l’affetto di un animo orante.

Se in te nasce il Figlio di Dio,
la vita conservi incolpevole
e, con voce assidua implorando,
dischiudi il tuo cuore allo Spirito.

Quest’ora ha segnato la fine
al lungo torpore del male,
ha debellato la morte,
ha cancellato la colpa.

Di qui l’epoca inizia
della salvezza di Cristo,
nelle Chiese dell’universo
la verità s’irradia della fede.

Dalla gloria del suo patibolo
Gesù parla alla Vergine:
Ecco tuo figlio, o donna;
Giovanni, ecco tua madre.

Al vincolo di giuste nozze,
avvolte in profondo mistero,
era solo affidato in custodia
l’onore della Madre.

Stupendi prodigi dal cielo
confermano l’alto disegno;
la turba malvagia non crede,
chi crede ritrova salvezza.

Credo in un Dio Unigenito,
nato tra noi dalla Vergine,
che ha tolto i peccati del mondo
e siede alla destra del Padre.

Gloria si canti all’unico Dio
e a Gesù Cristo Signore,
con lo Spirito santo
negli infiniti secoli. Amen.

- verso le 12
si dice l’inno di SESTA

O Dio glorioso, altissimo sovrano,
che i tempi diversi alternando,
orni di dolce chiarità il mattino
e l’infocato meriggio avvampi,

placa la furia delle discordie,
spegni il funesto ardore dell’odio,
dona alle membra sanità e vigore,
agli animi dona la pace.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

- verso le 15
si dice l’inno di NONA

Perpetuo vigore degli esseri,
che eterno e immutabile stai
e la vicenda regoli del giorno
nell’inesausto gioco della luce,

la nostra sera irradia
del tuo vitale splendore;
premia la morte dei giusti
col giorno che non tramonta.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli. Amen.

SALMODIA
Salmo 117
Canto di gioia e di vittoria
Gesù è la pietra che, scartata da voi costruttori, è diventata testata d’angolo (At 4, 11).

I (1-9)

Ant. Nell’angoscia ho gridato al Signore, *
ed egli mi ha tratto in salvo.

Celebrate il Signore, perché è buono; *
eterna è la sua misericordia.

Dica Israele che egli è buono: *
eterna è la sua misericordia.

Lo dica la casa di Aronne: *
eterna è la sua misericordia.

Lo dica chi teme Dio: *
eterna è la sua misericordia.

Nell’angoscia ho gridato al Signore, *
mi ha risposto il Signore, e mi ha tratto in salvo.

Il Signore è con me, non ho timore; *
che cosa può farmi l’uomo?

Il Signore è con me, è mio aiuto, *
sfiderò i miei nemici.

È meglio rifugiarsi nel Signore *
che confidare nell’uomo.

È meglio rifugiarsi nel Signore *
che confidare nei potenti.

Gloria.

Ant. Nell’angoscia ho gridato al Signore, *
ed egli mi ha tratto in salvo.

II (10-18)

Ant. La mano del Signore mi ha risollevato.

Tutti i popoli mi hanno circondato, *
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.

Mi hanno circondato come api, †
come fuoco che divampa tra le spine, *
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.

Mi avevano spinto con forza per farmi cadere, *
ma il Signore è stato mio aiuto.

Mia forza e mio canto è il Signore, *
egli è stato la mia salvezza.

Grida di giubilo e di vittoria, *
nelle tende dei giusti:

la destra del Signore ha fatto meraviglie, †
la destra del Signore si è alzata, *
la destra del Signore ha fatto meraviglie.

Non morirò, resterò in vita *
e annunzierò le opere del Signore.

Il Signore mi ha provato duramente, *
ma non mi ha consegnato alla morte.

Gloria.

Ant. La mano del Signore mi ha risollevato.

III (19-29)

Ant. Luce è il Signore per noi.

Apritemi le porte della giustizia: *
entrerò a rendere grazie al Signore.

È questa la porta del Signore, *
per essa entrano i giusti.

Ti rendo grazie, perché mi hai esaudito, *
perché sei stato la mia salvezza.

La pietra scartata dai costruttori *
è divenuta testata d’angolo;

ecco l’opera del Signore: *
una meraviglia ai nostri occhi.

Questo è il giorno fatto dal Signore: *
rallegriamoci ed esultiamo in esso.

Dona, Signore, la tua salvezza, *
dona, Signore, la tua vittoria!

Benedetto colui che viene nel nome del Signore. *
Vi benediciamo dalla casa del Signore;

Dio, il Signore è nostra luce. †
Ordinate il corteo con rami frondosi *
fino ai lati dell’altare.

Sei tu il mio Dio e ti rendo grazie, *
sei il mio Dio e ti esalto.

Celebrate il Signore, perché è buono: *
eterna è la sua misericordia.

Gloria.

Ant. Luce è il Signore per noi.

TERZA

LETTURA BREVE
1 Pt 2, 11-12

Carissimi, io vi esorto, come stranieri e pellegrini, ad astenervi dai desideri della carne che fanno guerra all’anima. La vostra condotta fra i pagani sia irreprensibile, perché, mentre vi calunniano come malfattori, al vedere le vostre buone opere giungano a glorificare Dio nel giorno del giudizio.

RESPONSORIO
Voce di uno che grida nel deserto: «Preparate la via del Signore».

Voce di uno che grida nel deserto: «Preparate la via del Signore». *
Alleluia, alleluia.

«Raddrizzate i sentieri del nostro Dio».

Alleluia, alleluia.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Voce di uno che grida nel deserto: «Preparate la via del Signore». *
Alleluia, alleluia.

ORAZIONE
O Dio, che nella venuta del tuo Figlio unigenito
hai risollevato l’uomo,
caduto in potere della morte,
a noi che ne proclamiamo con gioia
l’incarnazione gloriosa
dona di entrare in comunione di vita con il Redentore,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.

SESTA

LETTURA BREVE
2 Cor 5, 10

Fratelli, tutti dobbiamo comparire davanti al tribunale di Cristo, ciascuno per ricevere la ricompensa delle opere compiute finché era nel corpo, sia in bene che in male.

RESPONSORIO
Mostraci, Signore, la tua misericordia.

Mostraci, Signore, la tua misericordia. *
Alleluia, alleluia.

E donaci la tua salvezza.

Alleluia, alleluia.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Mostraci, Signore, la tua misericordia. *
Alleluia, alleluia.

ORAZIONE
Accogli, o Dio di misericordia,
la preghiera del tuo popolo:
a noi, gioiosi per la venuta del tuo Figlio unigenito
nell’umiltà della carne,
dona il premio della vita eterna
al suo ritorno come Signore glorioso,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.

NONA

LETTURA BREVE
1 Ts 5, 9-10

Fratelli, Dio non ci ha destinati alla sua collera ma all’acquisto della salvezza per mezzo del Signor nostro Gesù Cristo, il quale è morto per noi, perché, sia che vegliamo sia che dormiamo, viviamo insieme con lui.

RESPONSORIO
Germoglierà dalla terra la misericordia del Signore.

Germoglierà dalla terra la misericordia del Signore. *
Alleluia, alleluia.

Verrà a salvarci il redentore del mondo.

Alleluia, alleluia.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.

Germoglierà dalla terra la misericordia del Signore. *
Alleluia, alleluia.

ORAZIONE
O Dio, che nella venuta del tuo Figlio unigenito
hai risollevato l’uomo,
caduto in potere della morte,
a noi che ne proclamiamo con gioia
l’incarnazione gloriosa
dona di entrare in comunione di vita con il Redentore,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

Oppure:

Accogli, o Dio di misericordia,
la preghiera del tuo popolo:
a noi, gioiosi per la venuta del tuo Figlio unigenito
nell’umiltà della carne,
dona il premio della vita eterna
al suo ritorno come Signore glorioso,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE
Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.