T21 - Dialogo con gli ebrei, omaggio a Laras

In ricordo del Rabbino recentemente scomparso
il Consiglio delle Chiese Cristiane di Milano
promuove un incontro presso l’Ambrosianeum

Il 17 gennaio è la XXIX Giornata del Dialogo ebraico-cristiano. Il sussidio proposto dalla Cei ha per titolo «Il Libro delle Lamentazioni dalle cinque Meghillot». «Tenendo ferma la linea scelta lo scorso anno, anche per l’edizione 2018 della Giornata di approfondimento del dialogo tra cattolici ed ebrei abbiamo davanti agli occhi uno dei “rotoli” su cui la Sinagoga riflette soprattutto in occasione di certe festività liturgiche, le Meghillot: più precisamente quello che conosciamo come Libro delle Lamentazioni – lo presenta don Cristiano Bettega, direttore dell’Ufficio nazionale Cei per l’ecumenismo e il dialogo -. Come lo scorso anno, anche nelle meditazioni di questo sussidio viene preso in considerazione il libro intero e non soltanto una sua parte; è logica conseguenza pertanto che i commenti che vengono offerti sono forse meno strettamente esegetici, ma saranno altrettanto utili per la nostra conoscenza, la riflessione, la preghiera».

In occasione della Giornata, a Milano, in memoria di Rav Giuseppe Laras, recentemente scomparso, il Consiglio delle Chiese Cristiane di Milano promuove presso l’Ambrosianeum (via delle Ore 3) «Alle radici del Dialogo ebraico-cristiano». Alle 17 «Il Dialogo ebraico-cristiano: stato dell’arte e prospettive future», con Piero Stefani (presidente nazionale del Segretariato Attività Ecumeniche) e Daniele Garrone (docente alla Facoltà Valdese di Teologia a Roma); modera padre Ambrogio Makar (vicepresidente del Consiglio delle Chiese Cristiane Milano). Alle 18.30 «Il Dialogo ebraico-cristiano e i suoi promotori», con Rav Alfonso Arbib (Rabbino Capo di Milano) e monsignor Gianantonio Borgonovo (Arciprete del Duomo di Milano); modera Sara Comparetti (presidente del Consiglio delle Chiese Cristiane di Milano).