Eucaristia - oggi e sempre

Eucaristia - oggi e sempre

Da Gesù ricevi forze di vita.

Vivi di esse.

L'EUCARISTIA

Eucaristia 2 -1.jpg

lasciati trasformare in Gesù
anziché trasformare Lui in te.

2- COSA CONTINUA AD AVVENIRE OGGI

Preghiamo:
Giusto è rendere grazie
a te, Padre santo ed eterno.
Il tuo unigenito Figlio si è fatto uomo
ed è venuto a liberarci dal potere del male.
Pur essendo il Signore,
si è lasciato trascinare
davanti al tribunale di un uomo.
Così ha strappato dalla morte
coloro che lo avevano condannato a morte.

Eucaristia 2 -2.png

CANONE V
Veramente santo, veramente benedetto sei tu, o Dio; tu ci hai voluto in comunione di vita col Figlio tuo, eredi con lui del tuo regno, cittadini del cielo e compagni degli angeli, se però conserviamo con fede pura il mistero cantato dalle schiere celesti.
E noi, elevati a tale dignità da poter presentare a te, per l'efficacia dello Spirito santo, il sacrificio sublime del corpo e del sangue del Signore nostro Gesù Cristo, tutto possiamo sperare dalla tua misericordia.
Per la redenzione del mondo, egli andò incontro liberamente alla passione che ricordiamo con venerazione e con amore.
E per istituire un sacrificio quale sacramento di imperitura salvezza, per primo offrì se stesso come vittima e comandò di ripresentarne l'offerta.

In questo giorno, alla vigilia di patire per la salvezza nostra e del mondo intero, stando a mensa tra i suoi discepoli, egli prese il pane e alzando gli occhi al cielo a te, Dio, Padre suo onnipotente, rese grazie con la preghiera di benedizione, spezzò il pane, lo diede ai suoi discepoli e disse:

Prendete, e mangiatene tutti: questo e il mio corpo
offerto in sacrificio per voi.

Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice e alzando gli occhi al cielo a te, Dio, Padre suo onnipotente, rese grazie con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

Prendete, e bevetene tutti:
questo e il calice del mio sangue per la nuova ed eterna alleanza, versato per voi e per tutti in remissione dei peccati.
Diede loro anche questo comando:
ogni volta che farete questo lo farete in memoria di me: predicherete la mia morte, annunzierete la mia risurrezione, attenderete con fiducia il mio ritorno finchè di nuovo verrà a voi dal cielo.

Mistero della fede.
Tu ci hai redento con la tua croce e la tua risurrezione: salvaci, o Salvatore del mondo.

Obbedendo al divino comando, noi celebriamo, o Padre, questo mistero e, ricercando nel convito del corpo del Signore una comunione inseparabile con lui, ne annunziamo la morte.
Manda a noi, o Padre onnipotente, l'unigenito tuo Figlio,
tu che ce lo hai mandato con amore spontaneo prima ancora che l'uomo potesse cercarlo.
Da te, che sei Dio ineffabile e immenso, lo hai generato Dio ineffabile e immenso, a te uguale.
Donaci ora, quale fonte di salvezza, il suo corpo che ha sofferto per la redenzione degli uomini.
Guarda propizio a questo popolo che è tuo possesso e a tutta la tua famiglia, che in comunione col nostro papa... e col nostro vescovo.., rinnovando il mistero della passione del Signore, proclama le tue opere meravigliose e rivive i prodigi che l'hanno chiamata a libertà.
Tu che ora ci raduni col vincolo di un amore sincero nell'unità della Chiesa cattolica, serbaci per il banchetto del cielo e per la partecipazione alla tua gloria con la beata vergine Maria, con sant'Ambrogio e tutti i santi.
Con il Signore nostro Gesù Cristo, nell'unità dello Spirito santo, a te, o Padre, è l'onore, la lode, la gloria, la maestà e la potenza, ora e sempre, dall'eternità e per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

INNO
L’animo canti lieto il mistero dell’altare;
Cristo ci comunica il suo corpo e il suo sangue;
e offre a tutti gli uomini un pegno certo di salvezza.

È mandato a noi dal Padre, nasce dalla Vergine;
nella terra che l’attende predica il vangelo;
vive con noi. Soffre con noi e ci ama senza limiti.

Si congeda dai fratelli col banchetto mistico;
e nel rito della Pasqua
egli dona tutto se stesso come cibo.

Rende il pane carne viva, benedice il calice;
muta il vino in sangue vero.
Ed è Cristo che l’afferma: noi dobbiamo credergli.

Noi ora adoriamo la divina eucaristia;
Cristo fonda un’era nuova che non ha più termine;
e la fede ci rivela che egli abita tra noi.

Eucaristia 2 -3.png

 

PRECEDENTE

VUOI TORNARE ALLA TEMATICA GENERALE?