Angelus

Angelus

 

14 ottobre 2018

Cari fratelli e sorelle,

prima di concludere questa Santa Messa, desidero salutare e ringraziare tutti voi.

Ringrazio i fratelli Cardinali e i numerosissimi Vescovi e sacerdoti provenienti da ogni parte del mondo.

La mia deferente riconoscenza va alle Delegazioni ufficiali di tanti Paesi, venute per rendere omaggio ai nuovi Santi, che hanno contribuito al progresso spirituale e sociale delle rispettive Nazioni. In particolare saluto Sua Maestà la Regina Sofia, il Presidente della Repubblica Italiana, i Presidenti del Chile, di El Salvador e di Panamá.

Un pensiero speciale rivolgo a Sua Grazia Rowan Williams e alla delegazione dell’Arcivescovo di Canterbury, con viva gratitudine per la loro presenza.

Il mio saluto va a tutti voi, cari pellegrini, come pure a quanti seguono mediante la radio e la televisione. In particolare saluto il folto gruppo delle ACLI, rimaste molto riconoscenti al Papa Paolo VI.

Ed ora ci rivolgiamo in preghiera alla Vergine Maria, prima e perfetta discepola del Signore, perché ci aiuti a seguire l’esempio dei nuovi Santi.

 

VUOI TORNARE ALLA TEMATICA GENERALE?